Attivazioni energetiche a distanza ecco cosa fare dopo averle ricevute-3

Le attivazioni energetiche a distanza sono iniziazioni spirituali, del tutto identiche a quelle che si realizzano di persona, che vengono eseguite senza la presenza fisica (in contemporanea), tra master ed allievo. Il funzionamento della trasmissione energetica si basa sulla teoria dell’entanglement quantistico, che contempla l’azione a distanza.

Questi metodi di lavoro energetico sono ormai sono molto diffusi: sul web si trovano metodi di ogni genere, dal Reiki Usui, al Karuna (con tutte le varianti), metodi sugli angeli, sistemi con o senza simboli, ecc.

 

A cosa serve ricevere le attivazioni energetiche a distanza?

Nella maggior parte dei casi la molla che spinge una persona a richiedere un’attivazione a distanza è la necessità di eseguire degli auto-trattamenti. Successivamente, nasce il desiderio di poter trasmettere ad altri uno o più metodi, in qualità di operatori ed insegnanti.

Un metodo energetico di questo tipo può essere associato a qualunque tipo di trattamento volto al riequilibrio. Può infatti arricchire sedute di massaggio, cromopratica, aromacologia, pranopratica, cristallopratica, meditazione, ecc., permettendo, ai naturopati e agli operatori olistici, di offrire ai propri clienti servizi sempre più completi e particolari.

Qualcuno, in passato, nutriva forti dubbi sulla reale efficacia di un metodo energetico ricevuto tramite attivazione a distanza, ma con il tempo la diffidenza si è ridotta molto. Di questo argomento avevo già parlato in un altro articolo più specifico, quindi non voglio ripetermi.

 

 

Attivazioni energetiche a distanza ecco cosa fare dopo averle ricevute-2

la trasmissione delle attivazioni energetiche a distanza

 

Vuoi ricevere attivazioni energetiche a distanza? Collegati a QUESTA PAGINA

 

 

Un’iniziazione a distanza può conferirti delle capacità o dei talenti nuovi?

Su questo aspetto ritengo utile fornire delle precisazioni. L’aspetto più importante da focalizzare è che ogni iniziazione ha la finalità di accrescere le capacità latenti di una persona, non di creare dal nulla dei talenti inesistenti. 

Questo perché ognuno di noi è nato con dei talenti personali diversi dagli altri: alcune capacità sono potenzialmente molto forti, altre meno. L’ideale è focalizzarti su quelle più vicine alle tue caratteristiche personali, così da svilupparle al massimo ed ottenere risultati soddisfacenti, sia sul benessere e sia sulla crescita personale.

 

telegram la ruota di medicina

Non perderti gli aggiornamenti, seguimi su Telegram :)

 

Pensare di acquisire capacità inesistenti solo grazie alle attivazioni energetiche a distanza, è un’aspettativa poco realistica. Finiresti con il rincorrere una serie infinita di metodi, senza sentirti mai del tutto soddisfatto.

L’attivazione ti fornisce un tipo di energia nuovo ed ottimizzato, che potresti anche utilizzare SENZA ALCUNA INIZIAZIONE, però l’efficacia è sicuramente minore.

Perché è minore?

Il risultato è inferiore perché (senza attivazione), l’energia viene utilizzata in modo non “focalizzato”, cioè disordinato. L’effetto dell’attivazione energetica è quello di ripulire il messaggio, eliminare ogni interferenza e creare un canale privilegiato per la trasmissione di quella specifica informazione.

Quindi, quella che sarebbe una capacità attiva al 10% diventa, gradualmente, più forte: 30%, poi 50%, poi 70% ecc.

Da cosa dipende l’aumento della potenza? Dall’allenamento. E qui arriviamo al punto focale dell’argomento di questo articolo.

 

 

Attivazioni energetiche a distanza ecco cosa fare dopo averle ricevute-1

Nelle attivazioni energetiche a distanza si agisce grazie alla comunicazione vibrazionale

Vuoi ricevere attivazioni energetiche a distanza? Collegati a QUESTA PAGINA

 

 

Cosa fare DOPO che hai ricevuto le attivazioni energetiche a distanza?

L’iniziazione è solo il punto di partenza. Appena ricevi l’attivazione, questa è ancora poco attiva, quindi anche poco efficace. Per svilupparla devi seguire un percorso di allenamento costante. Qui di seguito ti indico come fare, perché non tutti i master, purtroppo, conoscono e trasmettono queste informazioni in modo completo.

  1. Quando ricevi le attivazioni a distanza, aspetta 24 ore (fai passare una notte), prima di iniziare ad utilizzarla. Anche se l’energia si è inserita nel tuo campo energetico, non è ancora integrata. Dormirci su ed aspettare un ciclo completo (tra Wei Qi e Yin Qi), rende tutto più stabile.
  2. Prima di trasmettere l’energia a chiunque altro, fai molta pratica su te stesso. Esegui ogni giorno dei brevi auto-trattamenti  focalizzati su uno specifico problema, in modo da testare l’effetto su di te. Questo allenamento può durare anche alcuni mesi, se senti che è necessario.
  3. Non ricevere tante attivazioni diverse, tutte insieme. Se fai “il pieno di energie diverse”, prima di tutto non riesci a comprendere quali sono ben funzionanti e quali no. In secondo luogo rischi un ingorgo vibrazionale, che potrebbe creare dei brutti blocchi energetici nel tuo campo. L’effetto di sentirti fluttuare come se fossi senza corpo è uno dei più pericolosi, ed anche se in parte può essere piacevole non è per nulla un buon segno.

 

Ulteriori precisazioni dedicate agli Operatori Olistici

Per chi lavora nel campo delle Discipline Bio Naturali, è abbastanza frequente ricevere attivazioni energetiche a distanza ed utilizzarle per i trattamenti.

Per un operatore olistico è fondamentale mantenere un forte radicamento energetico a terra, per non perdere la propria stabilità emotiva ed energetica. Più si lavora con l’energia, più occorre stabilizzare il radicamento.

Fare movimento fisico è una componente importantissima, sotto questo aspetto: così le potenzialità sviluppate utilizzando le attivazioni energetiche si manterranno inalterate nel tempo.