Crescita spirituale 1

La crescita spirituale passa anche attraverso le storie. Storie che ci avvicinano alla natura del mondo e di noi stessi. Quando si parla di crescita spirituale, molto spesso si pensa a concetti astratti, a luoghi speciali intrisi di perfetta pace… ma la vera evoluzione nasce dall’arte di spiritualizzare la vita di ogni giorno.

In questo racconto (vero) di Lisa Raphael si incontra una vera e propria sospensione della fretta, delle rincorse, delle arrampicate… da un ragno si può imparare la Vita!

 

Iwakura® : attiva il “luogo sacro” racchiuso in te  (clicca per info)

 

La crescita spirituale è connessione in semplicità. Il ragno nel vuoto.

Questa mattina, mentre guardavo un ragno tessere la sua tela davanti alla finestra della nostra cucina, l’ho “ricevuto” in un modo più diretto di quanto potesse esprimere qualsiasi messaggio ispiratore, filosofia, speculazione scientifica, guida o profezia.

Ha iniziato da dove era appena atterrato: nient’altro che spazio vuoto intorno a lui.

E procedeva a tessere, filo dopo filo, una magnifica ragnatela! Come faceva a sapere dove e quando voltarsi in quello spazio, quel vuoto? Chi gli ha insegnato a produrre i fili e dove metterli? Non c’erano guru in vista che gli dicessero “questa è la tua missione, da questa parte la prossima volta, girati da questa parte per manifestare quel tuo desiderio”.

Eppure si muoveva con assoluta certezza, seguendo un percorso invisibile impresso nella sua memoria cellulare e genetica – una conoscenza profonda ed intrinseca, la sua unica guida.

 

Crescita spirituale -2

la tela della vita

 

Sperimentiamo il vuoto nella meditazione profonda, quando rilasciamo deliberatamente i nostri attaccamenti al materiale, oppure a volte nella nostra vita quando siamo spogliati di tutto ciò in cui credevamo, tutto ciò che possedevamo e tutti coloro che amavamo.

In questo anno tumultuoso ed impegnativo, molti di noi stanno o dovranno affrontare il vuoto, in un modo o nell’altro. Quando ci allontaniamo dal caos creato dall’illusione che qualsiasi cosa o chiunque altro sappia come tessere i fili della nostra vita, scopriamo che le direzioni sono proprio lì, nel profondo di noi, all’interno della conoscenza cellulare e ignara che ci ha fatti atterrare qui, in questo preciso momento della storia intergalattica.

Ho imparato a fidarmi del fatto che conoscere la mia vita e le mie relazioni, ciò che emerge in ogni connessione (comprese le sessioni di guarigione olistica trasformativa e le consultazioni di comunicazione interdimensionale)… è un mistero finché non si manifesta.

Nelle comunicazioni interdimensionali si manifesta attraverso la scrittura automatica. Nelle sessioni di guarigione olistica trasformativa, proviene dalla profonda memoria cellulare del cliente.

Come un ragno, abbiamo solo bisogno di connetterci al sapere intrinseco, dato dal Creatore, per tessere la nostra tela in un disegno umano che è unicamente giusto per noi.

Lisa Raphael

 

Tutto ciò che ricerchi è già dentro di te

Siamo abituati a cercare fuori ciò che possiamo trovare dentro. Andiamo in un’altra regione per trovare ciò che abbiamo sotto casa. Voliamo dall’altra parte del mondo per ammirare i mari, ma non conosciamo il nostro.

Tutto questo è la vita di oggi. Anche nella crescita spirituale si va sempre in cerca di una risposta migliore, del metodo rivoluzionario che risolverà tutto in una sola sessione… si corre, si corre, si corre.

In tutto questo, però, c’è un “ma”.  Infatti, come disse un saggio orientale  (come fanno a sapere sempre tutto????), la via non è lontano da te: la via è sotto i tuoi piedi. 

Il risultato è che alla fine, dopo tanta energia spesa (e talvolta sprecata), per ritrovare noi stessi non abbiamo altra soluzione se non … tornare a casa. Ogni volta.

 

Leggi anche: Il Nunchi coreano, l’arte di sviluppare l’intuizione profonda nel quotidiano