Blog

Kundalini: scopri come risvegliare la tua energia vitale

Inviato da:

Se ti piace, condividi!
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    31
    Shares

Ecco un semplice esperimento per capire se kundalini, la tua energia vitale, è brillante oppure un po’ spenta.

Se immagini di guardare te stesso da fuori, cosa vorresti vedere? Sicuramente una persona realizzata, in pace con se stessa e con il mondo, felice di alzarsi ogni mattina per andare al lavoro, con rapporti affettivi appaganti, ecc…

Io oggi posso dire di aver realizzato ciò che mi ero prefissa di raggiungere, ma non è sempre stata come ora. In passato ho dovuto fare un grande lavoro di ricostruzione dell’energia di base, che potrai effettuare anche tu.

Quindi, se ciò che vedi allo specchio è una persona stanca, oppure annoiata, disillusa, impaurita o confusa…. puoi aumentare molto il tuo senso di benessere in pochi giorni, iniziando a praticare un metodo veloce, di cui ti parlo tra poco.

 

Leggi anche
Radicamento: il primo chakra è la fonte dell'equilibrio e dell'espressione

 

Sei consapevole del tuo flusso di energia?

La domanda è provocatoria: pochi di noi sono stati “educati” alla percezione del flusso di energia che ci attraversa.  Quasi tutti esploriamo la vita basando le percezioni su valutazioni prevalentemente fisiche, mentali, emotive. Questo ci appartiene in quanto legato alla natura umana.

 

Ecco come ti senti quando l’energia di base è armoniosa e libera.

> Sei pieno di energia (attenzione: energia, non fretta) per svolgere i tuoi compiti quotidiani.
> Ti ammali poco, il tuo stile di vita è sano: tutto questo senza fatica e con attitudine positiva.
> Gestisci positivamente i rapporti con gli altri, affronti i conflitti in modo aperto senza fuggire, sei sincero e pacifico.
> Cogli il lato positivo della vita, hai un pensiero libero e non condizionato.
> Esprimi alla grande le tue capacità, concretizzando le aspirazioni profonde.
> Sei privo di ogni dipendenza: fisica, emotiva, mentale, ecc.
> Vivi libero da invidia, competizione, senso di colpa o di inferiorità.
> Costruisci progetti positivi per la tua crescita personale, affettiva, professionale, finanziaria, ecc..
> Ti stanchi se hai fatto degli sforzi fisici, ma non sai cosa sia la stanchezza mentale.
> Hai una buona intuizione e percezione energetica.
> Ti senti realizzato, pensi di trovarti “nel posto giusto al momento giusto”.
> Vivi nella prosperità.
> Sei molto più sicuro di te.
> ecc.

Questi sono alcuni segnali “esterni”: ti fanno capire se la tua kundalini è in movimento, oppure è bloccata. Ma l’armonia esterna deriva dall’equilibrio degli aspetti sottili, invisibili all’occhio fisico, che sono il fondamento di ciò che vediamo intorno a noi.

 

 

Leggi anche
Terzo Chakra - Plesso solare: a quale gruppo di persone appartieni?

 

Il serpente che giace addormentato.

Nella tradizione tantrica la kundalini  è l’energia divina femminile del corpo umano, che ha la forma di un serpente arrotolato.

“Molto piccola e arrotolata su se stessa, in tre giri e mezzo, Ella assomiglia ad un serpente femmina, la cui testa è rivolta verso il basso. Ella è un anello lampeggiante, un bouquet di fiamme, una colonna d’oro fino”.  
(Inaneshwara Gita)

La simbologia del serpente è antica. Molte culture del passato praticavano una simpatica forma di iniziazione sciamanica: l’adepto veniva chiuso in una grotta buia sotterranea, piena di serpenti ( ad immagine del grembo della Terra). La prova da superare era di uscire vivo dalla grotta dopo alcuni giorni, dimostrando di aver dominato l’elemento Terra senza paura.

 

kundalini

Armonizzare la kundalini: grounding flush- scopri di più cliccando sulla foto

La collocazione dell’energia di base è nel primo chakra, il centro gemellato con la Terra, collocato nell’area del perineo; ma gradualmente, grazie ad un percorso di ricerca spirituale, può essere risvegliata, risalendo attraverso la colonna vertebrale fino al chakra della corona (che si trova sulla sommità del capo, nell’area delle fontanelle), dove si unisce con l’energia divina maschile del Cielo e realizza la completezza dell’essere umano.

 

 

Questo percorso viene definito “illuminazione”, ed ha il compito di vitalizzare, risvegliare e rendere pienamente operativi tutti gli altri centri di energia. Ogni aspetto dell’essere si espande, ed inizia ad esprimersi alla massima potenza.

Ora rilassati: ti dico subito che in pochi raggiungono l’illuminazione, ma tutti abbiamo la capacità di costruire un’ottima armonia dell’energia di base. Anzi: se passerai il tempo a cercare l’illuminazione non la raggiungerai mai. Quindi pensa solo ad essere soddisfatto di te stesso così come sei, poi tutto arriverà da sè.

 

 

Meditazione e radicamento:

Nei corsi di MEDITAZIONE (Tecniche corporee meditative) dedichiamo molto tempo al radicamento, per la realizzazione di un profonda connessione con l’energia della Terra.

E’ il metodo più veloce per eliminare la stasi e i blocchi, per trovare la propria strada nella vita, con senso di pienezza e di prosperità.

La strada che percorriamo non è in cielo (anche se, oggettivamente, al giorno d’oggi molti camminano con la testa nelle nuvole 🙂 ), ma QUI SULLA TERRA. Per questo, per vedere la nostra vita prendere la giusta piega, occorre collegarsi armonicamente con la dimensione terrena.

 

Il primo chakra: lo scrigno della kundalini

Il chakra della radice (muladhara), ha il compito di coordinare il rapporto con la Terra, il piano fisico dell’incarnazione.
Potrebbe apparire come il chakra del materialismo, ma questo è solo un aspetto che si manifesta quando l’energia non è in quadro.

La sua sfera di azione include una forte apertura alla spiritualità concreta e vissuta.  Essendo una fiamma potente, all’inizio può intimorire per la paura di “perdere il controllo”, ma questo non avviene se l’energia è correttamente canalizzata.

Armonizzare il primo chakra permette di “fare pace” con il passato, risolvere gradualmente il karma, e soprattutto migliorare il proprio destino futuro.

 

channeling 1

Sviluppa i tuoi talenti medianici mantenendo il radicamento. Corso di Channeling. Scopri di più – clicca sull’immagine



Inoltre apre le porte alla realizzazione di se stessi, alla sicurezza di sè:  doti che ci guidano verso la perfetta costruzione del successo personale, sotto tutti gli aspetti.

Questo riequilibrio è particolarmente utile per gli operatori olistici ed energetici, che spesso accusano stanchezza o si sentono “scarichi”, dopo aver trattato un cliente.

 

 

I metodi di armonizzazione del primo chakra

Le discipline naturali offrono una serie di metodi efficaci, per intervenire sugli schemi di blocco del chakra della Terra, in modo da ripristinare, ognuno con i suoi ritmi e tempi, il benessere. Gli esercizi hanno il fine di eliminare i blocchi che impediscono alla tua forza di esprimersi.

Successivamente vanno seguiti dall’azione concreta, applicando tutti i cambiamenti necessari su te stesso e sul mondo circostante, per modificare la situazione di partenza: per questo, in un secondo tempo, potrebbe rivelarsi utile il lavoro con un coach.
Perchè se manca l’azione esterna, dopo un po’ tutto torna come prima.

> Il primo metodo olistico, è rappresentato dalle tecniche di respirazione, che si rivelano sempre la via maestra per ogni tipo di necessità.

> Vi sono, poi, le forme meditative di tipo dinamico, basate sullo scuotimento del corpo, come la Kundalini Meditation, la danza sciamanica, la trance dance, ecc.

> Un esercizio molto semplice è: saltella sul posto a piedi paralleli (mantenendo le ginocchia morbide), mentre emetti il suono che sblocca l’energia della terra: HU. Devi sentirlo come se uscisse vibrando dall’addome.

Ma se vuoi agire davvero in profondità e raggiungere il risultato in modo rapido, devi praticare ogni giorno il Grounding (radicamento).

 

 

Vuoi conoscere meglio i tuoi chakra? Segui il corso professionale: LE 7 PORTE. Studia da casa e sviluppa il pieno potenziale della tua energia, grazie ad esercizi ed esperienze unici e profondi.

 

Grounding Flush: il sistema eccellente per armonizzare la kundalini in breve tempo.

Per armonizzare la kundalini ti segnalo un metodo grazie al quale ho ottenuto numerosi risultati positivi, quindi mi fa piacere consigliartelo: si chiama GROUNDING FLUSH, ed è un sistema energetico efficace, che puoi associare all’esercizio dei saltelli per accelerare e stabilizzare i risultati.

Grazie a questa armonizzazione, in poche settimane si verifica un miglioramento della tua energia personale; avrai una maggiore calma mentale, ed un senso di benessere generale: meno ansia, meno senso di inadeguatezza, per contro una maggiore positività e fiducia in te stesso.

Ho visto alcune persone trasformarsi in meno di un mese, grazie alla pratica regolare. Questa trasformazione agisce su tutti i piani:

Centratura e fiducia in te stesso
Efficacia e decisione nella vita di tutti i giorni
Idee e soluzioni che si presentano con maggiore chiarezza
Forza fisica e mentale
Contatto positivo con il corpo fisico
Capacità di lavorare per la propria realizzazione per la vita, le soddisfazioni, il miglioramento finanziario

Gli altri risultati sarai tu stesso a verificarli; tutti coloro che lo hanno utilizzato regolarmente hanno riferito di una trasformazione nel loro modo di essere e di vedere se stessi.
Puoi applicarlo in qualsiasi luogo ti trovi, anche nei pochi minuti di pausa alla tua scrivania, al mattino sotto la doccia, la sera prima di dormire… sarà la tua alternativa salutare al desiderio di caffè.

Ora forse sei curioso di saperne di più. Niente di più facile, basta collegarti a questa pagina, per trovare tutte le informazioni che ti occorrono: GROUNDING FLUSH.
Naturalmente puoi scrivermi per ulteriori chiarimenti, o per sapere se effettivamente è il metodo giusto per la tua situazione.  Sarò felice di aiutarti.

 

 

[woo_product_slider id=”12895″]
0

Circa l'autore:

L'interesse per le discipline naturali è nato per eredità familiare: farne il mio lavoro è stato un "fuori programma", un mix che ha unito la passione per questi metodi e la natura di scrittrice. La spada giapponese mi trasmette la forza e la determinazione per non cedere alla pigrizia, ma sono le giornate di sole vento a caricarmi le batterie alla grande. Adoro fare formazione sia in aula sia a distanza, perchè imparo ogni giorno qualcosa di nuovo che arricchisce l'esperienza. Per questo un corso, anche se si ripete, non è mai totalmente identico al precedente.
Contact slider
close slider
    Trattamento dei dati personali sul sito. I tuoi dati vengono gestiti secondo quanto indicato nella nostra privacy policy. Per consultarlaclicca sul link in basso nel menu.
error: Questo contenuto è protetto da copia!