La luce verde di guarigione, ecco come applicarla.

, ,
La luce verde di guarigione-1

La luce verde di guarigione è considerata un veicolo di equilibrio energetico e di benessere: per questo sto per trasmetterti la procedura per usare la luce verde come autotrattamento, ogni volta che senti un disagio o un disturbo.

Parliamo, ovviamente, di un trattamento esclusivamente vibrazionale (energetico), da non confondersi con la pratica medica, che non è tema di questo articolo.

La prima volta che ho conosciuto e sperimentato il “raggio di luce verde” era più o meno il 1992, all’inizio degli studi. Una notte ho fatto un sogno molto particolare: ho sognato che la mia insegnante di allora arrivava accanto a me, sedendosi sul bordo del letto.

 

Primo incontro con la luce verde di guarigione

Era sorridente e molto allegra. Nel sogno l’ho guardata perplessa, chiedendomi cosa ci facesse lì in piena notte. Lei, persona sbrigativa anche nella vita, non ha perso tempo ed ha iniziato subito a spiegare: «Sono qui per insegnarti un metodo di guarigione spirituale. Serve per te, ogni volta che hai male da qualche parte o provi del disagio.»

Era la prima volta che un mio maestro veniva a trovarmi la notte per insegnarmi qualcosa: nel sogno sono rimasta zitta ad osservare ed ascoltare, non sapendo bene cosa rispondere. Praticamente mi vedevo lì in pigiama e spettinata: di fianco a me una donna in jeans e ciabatte. Come sarà arrivata? E come ha trovato posteggio di notte, col caos che c’è qui? Va beh, lasciamo perdere…

Col tempo ho imparato che i veri insegnamenti arrivano in forme inaspettate e quasi mai corrispondono all’idea che abbiamo in testa :) In quella situazione stavo per fare la conoscenza della luce verde di guarigione, che avrei usato per sempre. 

 

luce verde di guarigione 2

 

Vuoi imparare ad utilizzare correttamente anche gli altri colori?
Segui il CORSO DI CROMOTERAPIA ON LINE

 

Il raggio di luce verde

« In questo punto » ha detto indicando l’area della ghiandola del TIMO (a metà tra la base della gola e il cuore), «hai una luce verde. Quando hai bisogno di un supporto, attiva il raggio per amplificarlo, poi attraverso il respiro invialo nel punto che ti fa male. Vedrai che funziona»

Dopodiché è sparita e io mi sono riaddormentata.

 

 

Arrivata la mattina, mi sono svegliata e per prima cosa ho ripensato al sogno. Mai e poi mai credevo che questa storia del verde funzionasse. Però di natura sono curiosa ed anche scettica. Quindi, per togliermi i dubbi ho sperimentato questa nuova “luce verde di guarigione”.

Ho focalizzato l’anca destra, che in quel periodo mi creava dolore mentre camminavo, in seguito ad alcuni sforzi compiuti nella danza. Ho visualizzato il raggio verde di guarigione, ho respirato lentamente e l’ho diretto verso la zona più infiammata. Ho immaginato l’anca riempirsi di colore verde brillante e lucente.
Faticavo a crederci: provavo un senso di calore e di fresco insieme. Dopo qualche minuto il dolore si era già dimezzato.

 

La luce verde di guarigione-3

Avventurina verde

 

Vuoi imparare ad utilizzare correttamente anche gli altri colori?
Segui il CORSO DI CROMOTERAPIA ON LINE

 

Il colore verde in cromopratica (cromoterapia)

La cromopratica fa uso delle frequenze del colore, per riequilibrare i campi energetici ed aurici. I colori sono onde che interagiscono con i campi elettromagnetici delle cellule, quindi applicando un determinato colore modifichiamo la struttura vibrazionale della cellula.

Il verde è il colore dell’equilibrio e del benessere, posizionato nell’area centrale della scala cromatica, è un ottimo colore di compensazione quando ci sono eccessi di calore.

Il verde utilizzato in medicina cinese

I trattamenti energetici nell’ambito della medicina cinese contemplano anche il colore, spesso (ma non sempre) riferito ai Cinque Elementi. Il verde, in particolare, è il colore riferito all’elemento legno, che è una forza YANG CRESCENTE.

Il legno rappresenta il vento, la primavera, i nuovi inizi, le innovazioni, la propulsione della primavera, il cambiamento.

La luce verde di guarigione può essere applicata attraverso cristalli, luci colorate, penne per cromopuntura, oppure “proiettandolo” a livello pranico, tramite il Terzo Occhio oppure le mani. Il colore verde si può presentare in diverse gradazioni ed è un’applicazione leggera e priva di rischi, utile per decongestionare gli eccessi di qi o di fuoco.

Spesso viene utilizzato anche per disintossicare dalle negatività (xie qi). La vibrazione può anche essere “attivata” energeticamente attraverso la gola: questo è un aspetto che richiama in modo importante il sogno di cui ho accennato all’inizio dell’articolo.

 

Il verde è venuto dall’altro mondo, ebbro di vento, come rinfrescato da nuova leggerezza.
(Rumi)

 

Quando usare la luce verde di guarigione

Nel corso degli anni ho potuto verificare che la luce “vibrazionale” di colore verde funziona non solo sulle piccole questioni puramente fisiche (chiaramente non sosituisce il medico quando serve), ma anche nei momenti in cui una determinata emozione genera una sensazione fisica. Per esempio il mal di stomaco quando ci si arrabbia, il mal di testa quando si pensa troppo, ecc.

Inoltre è utile per tanti piccoli disturbi quotidiani, per esempio i dolori mestruali, la tensione del collo, ecc.

Come già evidenziato, il raggio verde di guarigione è il messaggero dell’armonia e della calma: rimette a posto le frequenze rallentando gli eccessi. Utilizzare la luce verde è un modo per assestare le vibrazioni su un livello più bilanciato.

 

Come procedere?

Il modo più semplice è quello indicato nel sogno, che rispecchia le nuove conoscenze della fisica quantistica, sotto forma di applicazione pratica:

  • immagina una luce verde smeraldo che si attiva e si amplifica nell’area del timo
  • mantieni questa luce vivida, fin quanto percepisci che è stabile
  • inspira profondamente
  • mentre espiri lentamente, immagina di dirigere questa luce verde di guarigione nel punto che desideri trattare
  • ripeti più volte, fin quando senti uno stato di benessere