Radicamento, Grounding, Earthing: che cosa sono?

, , ,
grounding radicamento 1

Grounding è un termine che proviene dalla bioenergetica di Alexander Lowen, mentre Earthing è un neologismo di origine americana, riferito al camminare a piedi nudi sulla terra. Entrambi sono l’espressione di uno stesso concetto: il radicamento. Radicarsi significa entrare in connessione energetica con la Terra, sia dal punto di vista spirituale sia fisiologico.

Fare “radicamento” significa agire sul nostro corpo come fa l’impianto di “messa a terra” che abbiamo in casa e che, guarda caso, è obbligatorio nelle abitazioni, per salvaguardare gli apparecchi (e le persone) dai sovraccarichi di elettricità. Ma allora perché non si ha la medesima cura per il corpo umano, che è maggiormente sensibile?

Come si fa il grounding

I metodi di radicamento sono diversi, a seconda dell’aspetto su cui ci focalizziamo. Per esempio, il Grounding che si pratica nella bioenergetica ha l’obiettivo di riportare il praticante all’interno di se stesso e di riconnetterlo con l’ascolto interno. Tornare all’interno di se stessi aumenta la consapevolezza corporea e riduce l’ansia.

Per lo stesso motivo, spesso nelle arti orientali (quindi anche nel qi gong), si effettua l’ascolto del suono del respiro: cioè l’attenzione si sposta da “tutto ciò che è fuori” a “tutto ciò che c’è all’interno”. Questa pratica, molto semplice, aumenta la propria percezione consapevole ed aiuta a diventare più “centrati”.

Al termine degli esercizi di Nei Gong o di Dao Yin che svolgiamo durante le sessioni di allenamento, concludiamo sempre con l’ascolto del corpo attraverso il Dantian Inferiore. Significa che, per qualche secondo, radichiamo l’energia all’interno rimanendo in piedi, fermi, con le mani sull’addome, continuando a percepire l’atto di respirare.

 

grounding-radicamento-1

Meditazione taoista in piedi

 

Zhan Zhuang: la meditazione taoista in piedi

La meditazione taoista che si chiama Zhan Zhuang (meditazione del palo in piedi), è un classico esempio di grounding. La connessione con la terra si effettua attraverso il punto di agopuntura RENE 1 (Yongquan, primavera gorgogliante), che si trova sotto la pianta del piede.

Il corpo viene gradualmente rilassato e portato ad una specie di stato di “sospensione”, nel quale è primaria la connessione con la propria energia interna. Analogamente, nel programma di Nei Gong Iwakura® svolgiamo l’esercizio della bambola di chiffon, che aiuta a raggiungere lo still point  (il punto zero dentro di noi).

Grounding ed energia Yin

Il grounding potenzia direttamente lo yin del corpo, rappresentato da: rilassamento, ricettività, calma, rallentamento, ecc. Nelle pratiche orientali di “centratura”, infatti, ci si focalizza proprio sullo yin.

Il Dantian Inferiore, in particolare, è la sede primaria dello yin del corpo, della fisicità e del Jing (energia primaria). Ecco perché, ogni volta che svolgiamo la procedura di radicamento, otteniamo una maggiore “presenza serena nella vita”.

 

grounding radicamento 2

Gli animali sono un grande esempio di radicamento

 

Perché è importante radicarsi?

I motivi per cui il grounding non è solo un’esperienza gradevole ma una vera e propria necessità, sono diversi:

  1. La nostra vita si svolge perlopiù in modo isolato dalla terra: scarpe con la suola di gomma, molti pavimenti in gomma o in legno, mezzi di trasporto su gomma, palazzi costituiti da griglie metalliche, ecc.
    Questa continua “separazione” energetica dalla terra, che è una fonte abbondante di elettroni liberi (cariche negative), causa l’impossibilità di scaricare l’elettricità statica dal nostro corpo: lo stato di “elettrificazione” genera dolori, malattie degenerative ed ogni sorta di disturbo emozionale, fisico, spirituale, mentale.
  2. Siamo circondati da apparecchi che emettono onde elettromagnetiche, le quali contribuiscono a destabilizzare i nostri campi di energia sottile.
  3. La carenza di radicamento si esprime anche a livello mentale creando stanchezza, svogliatezza, negatività di pensiero.
  4. L’energia spirituale ne soffre molto, in quanto senza grounding l’energia sale troppo in alto senza mai ridiscendere verso il basso, addensandosi così nella testa e destabilizzando lo Shen, il che significa: nervosismo, isolamento, ossessioni, fino ad arrivare alla depressione.
  5. Infine, senza radicamento manca la vita, manca la percezione della nostra umanità, che è una cosa sola con la Madre Terra. Se stacchiamo le radici dalla terra le stacchiamo anche dalla nostra essenza ancestrale, restiamo “spiritualmente orfani”.

Ecco perché il radicamento non è solo una “moda new age”, ma una vera e propria necessità per il benessere interno ed esterno.
Ed ora, per concludere, andiamo a scoprire la pratica dell’Earthing.

 

grounding radicamento 4

E’ importante ritornare a sviluppare le radici, come un albero

 

Coltivare l’energia Yin ed il grounding attraverso la pratica dell’Earthing

L’Earthing è un termine relativamente nuovo, coniato negli stati uniti. La sua “prescrizione” fondamentale è quella di camminare a piedi nudi sulla terra (quella vera, naturale). Grazie al contatto fra la pelle e la terra avviene un potente ed immediato scambio energetico, che assorbe l’elettricità statica del nostro corpo compensandola con gli elettroni liberi rilasciati sulla superficie terrestre.

In alternativa (per esempio quando fa freddo), si può sostituire il contatto diretto con la terra con un elettrodo fissato sulla pelle e collegato, tramite un cavo metallico, ad un perno di ferro conficcato nel terreno. Questo è il sistema che ho utilizzato io e ho verificato che funziona velocemente e molto bene.

Però, quando possibile, l’ideale è camminare direttamente sul terreno, riconnettendo le proprie radici umane con quelle del pianeta. Una bella passeggiata in un prato di montagna, o una camminata con i piedi nell’acqua del mare, di un fiume o di un lago, fa molto di più che molte ore di meditazione. Il corpo, infatti, rinasce a se stesso in maniera totalmente spontanea e naturale.

Eventi per coltivare l’energia Yin

Se desideri apprendere degli esercizi fisico-energetici molto efficaci per lavorare sulla tua energia yin, puoi partecipare a questi eventi:

 

La foto principale è di Chermiti Mohamed su Unsplash

 

Per integrare questo articolo puoi leggere anche:

Radicamento: il primo chakra è la fonte dell’equilibrio e dell’espressione

Scoprire se stessi ed emanare la propria vera aura spirituale