Radionica: una centralina tuttofare

Inviato da:

Se ti piace, condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Radionica: le apparecchiature moderne che ricordano il passato.

Oggi ho pensato di parlarti di questa apparecchiatura, che può diventare uno strumento prezioso per chiunque operi nel campo della naturopatia. Per chi lavora nelle discipline olistiche è importante essere  ben informato per quanto riguarda le opportunità disponibili, anche per il lavoro quotidiano.

Questa della foto è una Centralina Radionica. Uno strumento validissimo per testare qualsiasi cosa: dai rimedi, alle intolleranze, all’equilibrio energetico e tutto quello che può essere utile per rimettere in assetto il benessere della persona. Oltre a testare, può inviare energia a distanza e caricare l’acqua con la frequenza personale, per costituire un vero e proprio rimedio personalizzato. Infine, è in grado di riprodurre la frequenza energetica di tutti i rimedi esistenti in Natura.

Come nasce? Sono passati molti anni da quando il Dott. Abrams scoprì la cosiddetta “frequenza della malattia”, concetto che fu poi ripreso, ampliato e diffuso da Hieronymus, Ruth Drown, Malcolm Rae, Delawarre ed altri scienziati. Dopo le prime apparecchiature rudimentali basate sulle Rate (frequenze numeriche), il metodo si è diffuso, aprendo la strada alla creazione di tutti gli strumenti che conosciamo oggi, inclusi il Vega Check, l’EAV, la centralina dell’italiano Callegari, ecc.  

Questa della foto è la mia centralina, che utilizzo non solo nelle sedute, ma anche per testare, ad esempio, la frequenza di un terreno, di un luogo, ecc.

Vantaggi rispetto alle apparecchiature attualmente in commercio: a parte il prezzo molto più accessibile, questa apparecchiatura non è inserita tra gli elettromedicali, quindi risulta meno “compromettente” per chi la utilizza senza essere medico. Infatti non si basa su concetti medici ma puramente energetici.

Un altro vantaggio è la durata: non necessita, infatti, di aggiornamenti, di software successivi, di tarature, ecc. in quanto è di struttura molto semplice.

Leggi anche
Reni e Medicina Cinese: una respirazione energizzante - La Ruota di Medicina

Per poterla utilizzare occorre sicuramente una formazione, in quanto conoscere le basi della radionica è indispensabile per sfruttare al meglio le opportunità di test e di utilizzo che questo apparecchio è in grado di offrire. Tuttavia colmata questa piccola lacuna si hanno a disposizione potenzialità infinite per poter lavorare con uno strumento flessibile ed adattabile, molto più delle apparecchiature costose che esistono in commercio.

Se sei interessato ad imparare come si usa questo strumento, e successivamente a richiederlo, contattami. Sarò felice di assisterti nella formazione, e metterti successivamente in contatto con il costruttore.

Deborah Nappi

0

Circa l'autore:

L'interesse per le discipline naturali è nato per eredità familiare: farne il mio lavoro è stato un "fuori programma", un mix che ha unito la passione per questi metodi e la natura di scrittrice. La spada giapponese mi trasmette la forza e la determinazione per non cedere alla pigrizia, ma sono le giornate di sole vento a caricarmi le batterie alla grande. Adoro fare formazione sia in aula sia a distanza, perchè imparo ogni giorno qualcosa di nuovo che arricchisce l'esperienza. Per questo un corso, anche se si ripete, non è mai totalmente identico al precedente.
Contattami
close slider
    Trattamento dei dati personali sul sito. I tuoi dati vengono gestiti secondo quanto indicato nella nostra privacy policy. Per consultarlaclicca sul link in basso nel menu.
error: Questo contenuto è protetto da copia!