Si può lavorare con un corso di cristalloterapia?

Inviato da:

Se ti piace, condividi!
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share

Si può lavorare con un corso di cristalloterapia? Questa domanda se la pone ogni studente che si avvicina a questa disciplina, con la passione per le pietre ma anche con il timore di rimanere deluso o delusa.

Lavorare come operatore olistico nella cristalloterapia è possibile, ma occorre conoscere bene alcuni aspetti importanti. Scopriamoli insieme.

In Italia si può lavorare con un corso di cristalloterapia. 

 

Si può lavorare con un corso di cristalloterapiaDal punto di vista legale ed amministrativo, l’operatore energetico specializzato nei cristalli può lavorare come libero professionista, senza dover conseguire diplomi di estetica o fisioterapia. E senza, necessariamente, essere anche naturopata.

Ovviamente deve, come prima cosa, seguire un corso di cristalloterapia che tratti l’argomento in modo vasto ad un livello avanzato e professionale, e non solo un corso base introduttivo.

Studiare sui libri è concesso, ma i libri non trattano tutte le casistiche e le controindicazioni che un Insegnante Esperto conosce, e può trasmettere ai propri allievi. La formazione che si riceve da un libro è sempre troppo superficiale, non rende sicuri e “professionali”.

Inoltre, al giorno d’oggi è preferibile, anche se è facoltativo, possedere un attestato che certifichi la formazione ricevuta: i clienti sono molto più informati di un tempo. Per questo, per ovvi e giusti motivi, chiedono di vedere delle credenziali.

 

Lavorare come cristallo-terapeuta

 

Chi si avvicina a questo lavoro, prima come allievo e poi come operatore, deve innanzitutto conoscere le leggi che regolano il settore. La prima, importante, è di non invadere mai il campo medico. La cristalloterapia è una metodo energetico, non si può spacciare come “cura per le malattie”.

Un altro aspetto importante è la terminologia. Ad esempio, per non fare errori dal punto di vista legislativo, il termine usuale “cristallo-terapia” andrebbe sostituito con “cristallo-pratica”, perchè la parola terapia identifica il campo medicale e non quello energetico.

Altre normative sono state inserite negli ultimi anni: quindi, prima di aprire la partita iva, è meglio richiedere una consulenza professionale ad una figura esperta.

 

Ed eccoci alla fatidica domanda: posso aprire la partita iva dopo un corso di cristalloterapia?

Sì, e verrai inserito nella categoria dei servizi generali ai privati. Verrai inquadrato nel regime forfettario (una gestione separata e leggermente agevolata rispetto ad un’attività “commerciale” in piena regola).

Così potrai non solo agire alla luce del sole e dovunque tu desideri, ma anche mettere da parte dei soldini per il futuro (leggi: pensione), che con l’andare degli anni si riveleranno utili e preziosi.

In definitiva, quindi, si può lavorare con un corso di cristalloterapia.

 

si può lavorare con un corso di cristalloterapia-5

C’è richiesta per i trattamenti di cristalloterapia?

 

Si può lavorare con un corso di cristalloterapiaQuello della ricerca dei clienti interessati a ricevere un trattamento è un discorso che riguarda un po’ tutti gli operatori del “naturale” (a proposito: come hai visto parlo di clienti, non di pazienti. Altro termine da considerare).

Persone in cerca di uno specifico trattamento attraverso i cristalli, ce ne sono ma non moltissime. Quindi, se decidi di dedicarti a questo lavoro, dovrai cambiare la tua prospettiva. Come?

Per cominciare dovrai fare molta esperienza. Cosa vuole dire “fare esperienza”? Vuol dire metterti in gioco facendo molti trattamenti, fino a “collezionare” tante ore di lavoro sul campo, con l’attenzione precisa rivolta a risolvere i problemi delle persone.

“Tante ore” sono da 500 a 1000. Quello è l’iter di un professionista che diventa via via un esperto. No, non spaventarti 🙂

Ovviamente non dovrai aspettare mille ore per aprire la partita iva, ma metti in conto un percorso di crescita professionale che si articola su diversi anni.

Le richieste che riceverai, quindi, con l’andare del tempo si sposteranno da “vorrei fare una cristalloterapia“, a “ho questo problema, tu puoi aiutarmi a fare qualcosa per risolverlo“?

Questo sarà un passaggio importante, che segnerà la crescita del tuo lavoro.

 

Se desideri un supporto per avviare la tua attività di operatore energetico con i cristalli, puoi richiedermi una consulenza professionale: studieremo insieme tutti i dettagli, per rendere la tua attività originale, personale e adattata ai tuoi ritmi di vita. Se vuoi saperne di più contattami.

 

Leggi anche
Serpentino pietra sciamanica per cristalloterapia

 

 

[woo-product-slider-pro id=”12994″]
0

Circa l'autore:

L'interesse per le discipline naturali è nato per eredità familiare: farne il mio lavoro è stato un "fuori programma", un mix che ha unito la passione per questi metodi e la natura di scrittrice. La spada giapponese mi trasmette la forza e la determinazione per non cedere alla pigrizia, ma sono le giornate di sole vento a caricarmi le batterie alla grande. Adoro fare formazione sia in aula sia a distanza, perchè imparo ogni giorno qualcosa di nuovo che arricchisce l'esperienza. Per questo un corso, anche se si ripete, non è mai totalmente identico al precedente.
Contattami
close slider
    Trattamento dei dati personali sul sito. I tuoi dati vengono gestiti secondo quanto indicato nella nostra privacy policy. Per consultarlaclicca sul link in basso nel menu.
error: Questo contenuto è protetto da copia!